Vai al contenuto
Avvertimento: Per migliorare l'esperienza utente su questo sito utilizza i cookie

Imparare ad usare il vasino come un vero professionista

Può sembrare una sfida, ma prima o poi c’è qualcosa che ogni genitore dovrà affrontare: l’uso del vasino. Una nuova abilità che il bambino deve imparare. E’ meglio non avere fretta e seguire il ritmo di tuo figlio. Essere pazienti sarà di enorme aiuto, anche se magari potrai sentirti frustrato. Hai dei dubbi su come e quando iniziare questa sfida? Cercheremo di darti tutte le informazioni necessarie.

Quando è il momento per tirare fuori il vasino?


La prima domanda che rimbomba nella testa di ogni genitore è sicuramente questa. Se stai cercando una risposta certa, ci dispiace deluderti… ogni bambino è unico ed ha i suoi tempi. I bambini sono in grado di controllare vescica ed intestino quando sono fisicamente maturi e quando sentono il bisogno di sentirsi puliti ed asciutti. Se alcuni bambini possono già fare a meno del pannolino intorno ai 2 anni, altri magari possono non essere pronti a 5 o più. Puoi iniziare lo spannolinamento  quando il bambino inizia a lanciare qualche segnale. Ad esempio, quando vedi che sta per fare la pipì o magari te lo dice, o quando lo vedi irrequieto e nascondersi in un luogo tranquillo della casa, oppure quando si rende conto di avere il pannolino sporco e bagnato. Puoi anche farti qualche domanda e se la risposta è si, tuo figlio potrebbe essere pronto.


Il tuo bambino:

  • Riesce a camminare e sedersi sul vasino?
  • È capace di tirarsi i pantaloni giù e su da solo?
  • Riesce a rimanere asciutto per almeno un paio di ore?
  • Riesce a capire e seguire delle indicazioni base?
  • Riesce a comunicare quando gli scappa?
  • Sembra interessato ad usare il bagno o indossare biancheria intima da ‘grande’?

Il tuo bambino non è l’unico che deve essere pronto per questo passaggio, anche tu come genitore lo devi essere. Tieni presente che non è mai conveniente forzarlo. Inizia a proporgli il vasino in un momento dove non ci siano altri cambiamenti importanti della sua routine. Alcuni trovano più pratico iniziare lo spannolinamento in estate, quando ci sono meno vestiti da togliere e lavare, e quando è più veloce farli asciugare. Tieni sempre in mente che gli incidenti sono inevitabili e che la punizione non ha alcun ruolo nel processo di apprendimento. Pianifica l’allenamento quando hai tempo ed energia per essere coerente e paziente.

 

“My real potty” vasino educativo

I passaggi per iniziare lo spannolinamento

L’uso del vasino sarà una novità per il tuo bambino, quindi abitualo gradualmente alla cosa. Ci sono alcune cose che puoi fare per prepararlo:

  • Parla con il tuo bambino del cambio dei pannolini in modo che capisca tutto su pipì e pupù e cosa significhi un pannolino bagnato
  • Metti il vasino in bagno, o inizialmente dove il tuo bambino ama trascorrere il suo tempo e spiegagli a cosa serve. Aiutalo anche a vederti mentre usi il bagno e spiegagli cosa stai facendo. Un modo divertente per fargli vedere le somiglianze con quello che mamma e papa stanno facendo è usare un vasino dalle sembianze di un mini WC. Anche usare i giocattoli di tuo figlio per mostrargli a cosa serve un vasino può essere di aiuto.
  • Incoraggialo a sedersi sul vasino inizialmente vestito. Assicurati che i piedini del tuo bambino poggino sul pavimento o su uno sgabellino.

Quando inizi veramente lo spannolinamento, ecco alcuni passaggi che dovresti considerare:

  • Programma dei breaks. Chiedi a tuo figlio di sedersi sul vasino senza pannolino per alcuni minuti ad intervalli di due ore, meglio appena si alza al mattino e dopo il pisolino pomeridiano.  Per i maschietti è più facile imparare a fare pipì da seduti. Resta con lui, leggi un libro o gioca assieme mentre è seduto. Permettigli di alzarsi se lo desidera. Anche se rimane solamente seduto sul vasino, complimentati con lui.
  • Arriva, Veloce! Quando ti sembra che il tuo bambino potrebbe dover usare il bagno, rispondi velocemente. Impara a familiarizzare con questi segnali, interrompi quello che stai facendo e portalo in bagno. Lodalo per averti detto che doveva andare. Usa in questo periodo abiti comodi e facili da togliere.
  • Spiegagli l’igiene. Insegna a tuo figlio come tirare l’acqua (e usare le salviettine) e assicurati che si lavi le mani dopo. Un modo divertente per insegnargli a comportarsi come un adulto è usare il vasino ‘’My Real Potty’’ dal suono realistico di sciacquone. Esercizio con sciacquone: fatto! Esercizio con salviette: fatto!
  • Portalo con te ovunque. Se esci, porta il vasino così il bambino capirà che desideri che faccia pipì nel vasino quando gli scappa.
  • Elimina i pannolini. Dopo un paio di settimane di allenamento riuscito e quando rimane asciutto durante il giorno, il bambino potrebbe essere pronto a togliere il pannolino ed iniziare ad utilizzare le mutandine/pannolino oppure la biancheria intima. Sarà felice nel riuscire, quindi festeggia il momento! Lascialo comunque tornare al pannolino se non riesce a rimanere asciutto.

Se le cose non stanno proprio funzionando e vedi che il bambino non è un fan del vasino, fai una pause. Forzarlo quando non è pronto può portare a frustrazione. Riprova dopo quanche settimana o mese.

 

“My real potty” vasino educativo
“My real potty” vasino educativo Nûby “My real potty” vasino educativo nuby blog  

Stare asciutti di notte

La notte può essere un’altra sfida quando si tratta di spannolinamento. Di solito ci vuole un pò più di tempo perchè i bambini imparino a rimanere asciutti durante la notte. Alcuni potrebbero riuscirci verso i 3-5 anni, altri invece anche a 7 anni. Quindi è importante assicurarsi che siano allenati ad usare il vasino di giorno prima di togliere il pannolino di notte. Se il pannolino quando si sveglia è asciutto o leggermente umido per alcune mattine di fila, potrebbe significare che è pronto a non usarlo anche di notte.

Gli incidenti sono inevitabili

Gli incidenti sono destinati a succedere: nessun bambino è completamente allenato per la notte. Se capita, basta pulire e riprovare. Mantieni la calma e non sgridare o svergognare tuo figlio. Se non farai storie nel momento di un imprevisto, non si sentirà ansioso e preoccupato ed avrà maggiori probabilità di riuscirci la prossima volta. Fagli indossare abiti facili da cambiare ed evita cerniere  o tanti bottoni. Tieni un cambio completo a portata di mano, soprattutto all’asilo.
Se sembra essere pronto allo spannolinamento ma ha delle difficoltà nel riuscire a mantenersi asciutto, parlane con il tuo pediatra. Potrà darti consigli più mirati o verificare se c’è un problema di fondo.